Struttura Organizzativa

As.Co.N. nasce dall’idea di professionisti che da anni lavorano nell’ambito delle Discipline Bio Naturali e credono fortemente nel concetto di rete fra i vari Professionisti, affinché al cliente arrivi competenza, fiducia e professionalità.

Assemblea dei Soci: Articolo 7 dello Statuto – L’Assemblea Generale (AG) dei Soci, in sede ordinaria viene convocata dal Presidente almeno una volta all’anno per l’approvazione del bilancio annuale consuntivo e preventivo e per l’eventuale rinnovo delle cariche sociali. L’AG è presieduta dal Presidente dell’Associazione assistito da un segretario addetto alla verbalizzazione. In caso di assenza, il Presidente sarà sostituito da uno dei Vicepresidenti o da altro componente del Consiglio Direttivo. L’Assemblea Generale può essere convocata in sede straordinaria in ogni caso in cui ne sia ravvisata l’opportunità su iniziativa del Consiglio Direttivo o su richiesta di almeno un terzo dei Soci, indirizzata al Presidente tramite lettera raccomandata, anche cumulativa.

L’AG è convocata con almeno 15 giorni di preavviso, tramite comunicazione per via telematica indirizzata a tutti i Soci e con affissione presso la sede sociale, contenente altresì gli argomenti oggetto dell’ordine del giorno nonché il luogo, l’ora e il giorno della seconda convocazione nel caso in cui la prima vada deserta.

Tutti i Soci hanno diritto di partecipare all’assemblea; il diritto di voto spetta tutti i Soci ma è subordinato al regolare pagamento delle quote sociali. È consentito il voto per delega scritta; ogni Socio può ricevere un numero di deleghe non superiore a cinque.

In prima convocazione, sia l’assemblea ordinaria che quella straordinaria, sono validamente costituite quando sia presente la metà più uno degli aventi diritto al voto; in seconda convocazione qualunque sia il numero dei presenti. L’assemblea delibera con il voto favorevole del 50% più uno dei votanti, con appello nominale. Per l’elezione delle cariche sociali è previsto il voto segreto.

Articolo 8 Competenze dell’Assemblea Generale:

  • Discutere, deliberare e approvare i bilanci annuali consuntivi e preventivi.
  • Eleggere i membri del Consiglio Direttivo.
  • Eleggere i membri dei Collegio dei Probiviri.
  • Determinare l’ammontare delle quote di iscrizione annuali, su proposta del Consiglio Direttivo.
  • Deliberare le modifiche statutarie (su proposta del Consiglio Direttivo o di almeno 1/3 dei soci).
  • Sciogliere l’Associazione, nominare i liquidatori e distribuire il patrimonio sociale.
  • Delinea gli orientamenti e le linee programmatiche per la realizzazione degli scopi sociali.
  • Su proposta del Consiglio Direttivo approva i regolamenti per disciplinare il funzionamento e le modalità operative degli organi interni.
  • Ogni altro argomento non espressamente riservato alla competenza di altri organi.

Le delibere acquisiscono efficacia definitiva contestualmente alla pubblicazione sul sito web per un tempo corrispondente alla durata in carica del Consiglio Direttivo, ovvero pari a tre anni.

Consiglio Direttivo Nazionale: Articolo 9 dello Statuto – Consiglio Direttivo è costituito da un numero di membri non inferiore a 5 e non superiore a 9, eletti dall’AG tra tutti coloro che siano in possesso della qualità di Socio. Al suo interno, con deliberazione approvata a maggioranza dei componenti, nomina il Presidente dell’Associazione, i Vicepresidenti, il Segretario Generale ed il Tesoriere. I membri del Consiglio Direttivo durano in carica tre anni e sono rieleggibili fino a tre mandati consecutivi. Nel caso in cui un posto di consigliere resti vacante, il CD procede per cooptazione fino alla successiva convocazione dell’Assemblea Generale.

Articolo 10 Competenze del Consiglio Direttivo – Il Consiglio Direttivo esercita i più ampi poteri inerenti all’amministrazione ordinaria e straordinaria dell’Associazione e adotta i provvedimenti necessari alla realizzazione degli scopi sociali in conformità alle linee programmatiche indicate dall’Assemblea Generale. È facoltà dell’Assemblea Generale emanare un regolamento che disciplini modalità specifiche di funzionamento del Consiglio Direttivo. Il Consiglio Direttivo potrà delegare parte dei propri poteri a uno o più membri del Consiglio medesimo, con delibera adottata a maggioranza dei componenti.

È l’organo esecutivo dell’Associazione, esso traduce in azioni e provvedimenti concreti gli indirizzi espressi dall’Assemblea Generale. Predispone i bilanci preventivi e consuntivi da sottoporre al vaglio e all’approvazione dell’Assemblea Generale. Con cadenza annuale provvede ad aggiornare l’elenco dei Soci. Delibera l’accettazione delle domande per l’ammissione di nuovi Soci. Esperisce le procedure per il riconoscimento delle Scuole che ne facciano domanda. f. Nomina il Comitato Scientifico. Nomina i componenti delle Commissioni e li sostituisce in caso di decadenza o rinuncia. Esercita potestà regolamentare: redige ed aggiorna i regolamenti interni all’Associazione. Può istituire nuove Commissioni qualora ne ravvisi l’opportunità.

Articolo 11 Convocazione e svolgimento delle sedute del Consiglio Direttivo –  Il C.D è convocato dal Presidente o, in caso di impossibilità, da uno dei Vicepresidenti presso la sede sociale o in altro luogo del territorio italiano, tramite avviso a tutti i membri del Consiglio almeno 7 (sette) giorni prima della riunione. Subordinatamente ad una valutazione di urgenza, il termine di preavviso può essere ridotto a 2 (due) giorni. In ogni caso, la seduta del Consiglio Direttivo è considerata valida se siano presenti la maggioranza più uno dei suoi membri. Le riunioni del Consiglio sono presiedute dal Presidente ed in caso di sua assenza da uno dei Vicepresidenti. Per ogni seduta del Consiglio Direttivo viene redatto verbale. Le deliberazioni del Consiglio Direttivo sono sempre adottate con il voto favorevole della metà più uno dei componenti; in caso di parità prevale il voto del Presidente.

 

Presidenza e Consiglio Direttivo

Attualmente l’Associazione di Categoria Professionale As.C.O.N. è retta da un Consiglio Direttivo di 5 membri, attualmente è così composto:

Presidente: Dr. Gian Paolo Del Bianco

Vice-Presidente: Elisa Del Balio

Segretario e TesoriereGeom. Gerard Jongbloed

Consiglieri: Dott.ssa Francesca Fontani, Dott.ssa Susi Franchi

 

Questo C.D. è stato rinominato in sede di Assemblea Ordinaria del 09/06/2020 e resterà in carica per 3 anni.

Nel 2023 tale C.D. è stato riconfermato fino al 2026.

Votati i cambiamenti dall’Assemblea Ordinaria 29/06/2024. Rimane confermato fino al 2026

 

Il Comitato Scientifico articolo 16 dello Statuto – è un organo consultivo del Consiglio Direttivo. È costituito da un minimo di 3 membri ed un massimo di 6. Tutti i membri devono essere in possesso della qualità di Socio. In ogni caso il numero dei componenti dovrà essere corrispondente ad un multiplo di tre, al fine di rappresentare equamente le professioni tutelate da As.C.O.N. (Counselor, Operatori Olistici e del benessere naturale, Naturopati). Il Comitato Scientifico garantisce la qualità scientifico-professionale dell’attività dell’Associazione. Elabora studi e ricerche inerenti materie attinenti alle professioni rappresentate, organizza convegni e seminari. I membri del Comitato Scientifico sono nominati dal Consiglio Direttivo e restano in carica fino al termine del mandato di quest’ultimo e sono rieleggibili per un massimo di due mandati consecutivi.

Comitato Tecnico ScientificoDott.ssa Nadia Pignati, Dott.ssa Laura Barsanti, Dott.ssa Beatrice Piantini, Dott.ssa Tiziana Mele (attualmente in carica).

Collegio dei Probiviri articolo 18 dello Statuto – Il Collegio dei Probiviri è composto da un minimo di tre e da un massimo di cinque componenti eletti dall’Assemblea Generale tra i Soci che non ricoprano altre cariche all’interno dell’Associazione, secondo criteri di competenza, irreprensibilità ed onorabilità. Il Collegio elegge al proprio interno il Presidente, il cui voto prevale in caso di parità nelle votazioni. I membri del Collegio durano in carica tre anni e sono rieleggibili per altri due mandati consecutivi. Spetta al Collegio esprimere un parere sulle violazioni dei Soci alle norme dello Statuto, dei regolamenti e del Codice Deontologico che gli vengono sottoposte dagli Organi Sociali, dai Soci e dai terzi, e che siano passate al vaglio della Commissione Disciplinare.

Il Collegio decide in autonomia sulle eventuali controversie che potranno sorgere fra Soci, fra questi e l’Associazione o tra gli Organi Sociali interni all’Associazione.

ProbiviriPaola Gemignani, Federico Giorgini, Barbara Camilli (attualmente in carica).

L’Associazione ha un dipendente con mansioni direzionali amministrative.

Informazioni più dettagliate al seguente link https://www.associazioneascon.com/ascon/statuto/